Interviste

Intervista a Davide Cini, CEO di Linkness

Grazie per questa intervista e per la partecipazione al #GEDSummit22. Siete già venuti in passato ad altre edizioni del Global Summit?  E nel caso, cosa avete apprezzato delle precedenti partecipazioni?

Siamo degli aficionados del format Global Summit. Partecipiamo attivamente alla versione Digital da più di 10 anni e quindi fin dagli esordi stessi dell’evento.Per quanto concerne alla versione dedicata agli Ecommerce, questa, sarà la terza volta che vedrà la nostra partecipazione. Questo perché ci siamo sempre considerati un’agenzia di comunicazione a tutto tondo, con sì una grande verticalità relativa allo sviluppo degli shop online, ma anche con un approccio più ampio e relativo a tutta la strategia di marketing e comunicazione, dalla produzione dei contenuti, alle logiche di sponsorizzazione e visibilità e molto altro. Stavolta però ci siamo detti: perché non metterci in gioco con il nostro consueto servizio completo, dedicandolo all’ecommerce come di fatto già facciamo nella nostra quotidianità?

La pandemia ha rilanciato in modo clamoroso gli acquisti online e gli Ecommerce, ma ancora oggi molte tra le aziende italiane stentano a decollare in Rete. Quali sono i prerequisiti per approdare al commercio in Rete con buone possibilità e prospettive?

Avere una visione strategica, abbinata a una piattaforma stabile e a contenuti coerenti, fa sempre la differenza.  Nel 2021 abbiamo dato vita a un protocollo aziendale, che abbiamo chiamato Digital ADVentures. Questo ci consente di lavorare in modo ancor più efficace, con un approccio strategico che, attraverso piattaforme altamente performanti, mette in luce contenuti delle aziende che vogliono comunicare e vendere online.

Durante lo scoppio della pandemia, moltissime aziende che fino a quel momento non avevano dato adeguato spazio alla comunicazione aziendale e alla vendita online, si sono ritrovate a dover colmare in gran fretta quella voragine comunicativa che li stava lasciando inermi. Allo stesso modo, anche le aziende che avevano effettuato azioni online in un’ottica di estremo risparmio energetico, si sono ritrovate a dover intensificare gli sforzi comunicativi in modo repentino. Se fino a quel momento il marketing tradizionale aveva avuto ancora qualche possibilità di successo, dal lockdown non è più stato così. L’epoca Covid ha segnato un cambio di rotta dettando un nuovo ritmo, in base al quale l’ottimizzazione delle piattaforme di vendita online e la produzione dei contenuti hanno la precedenza su tutto. Oggi più che mai le piattaforme devono essere stabili e i loro contenuti devono essere fatti bene, con una buona dose di cratività e messi in risalto grazie a una buona dose di adv, mirate e targettizzata, che massimizzi le vendite.

Tutto questo approccio deve essere però totalitario. Il ruolo dell’agenzia è sì quello di promuoverlo e di portarlo avanti, ma anche l’azienda stessa deve essere parte integrante del processo di innovazione. E questa è senza dubbio la conditio sine qua non, l’aspetto imprescindibile per avviare i lavori. A noi piace molto ascoltare, fare, sporcarci le mani come siamo soliti dire, ma anche le aziende devono partecipare attivamente al processo di produzione.

Perché un visitatore del Global Summit Ecommerce dovrebbe sedersi al vostro tavolo? Cosa vi differenzia dalle altre aziende del settore?

La nostra esperienza più che ventennale, il nostro team, appassionato e competente, ma soprattutto il nostro approccio coordinato che mira a fornire alle aziende tutti gli strumenti (e a gestirli) per mettersi in luce e vendere nel panorama digitale attuale.

Davide Cini di Linkness
4° Global Summit Ecommerce
15 | 16 GIUGNO 2022
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI